Da non perdere
Home » Varie » Gatti, come adottarli da un gattile

Gatti, come adottarli da un gattile

In Italia, negli ultimi tempi, sono sempre di più le persone che decidono di adottare un cane o un gatto, prendendolo direttamente da un canile o gattile. Il primo passo di un rapporto che, nel corso del tempo, potrà portare affetto reciproco ed un legame forte, che continuerà anche oltre la morte dell’animale. Infatti, molte persone decidono di rivolgersi ad agenzie funebri, come la Cattolica San Lorenzo nella Capitale, per effettuare la cremazione gatti o cani e conservarne le ceneri con cura.

L’adozione di un animale, prendendolo da una struttura, comunque, non è affatto semplice e richiede una certa preparazione pratica e responsabilità, in quanto prendersi cura di un cane o gatto necessita di tempo, denaro, attenzione e molta pazienza. Anche per un felino, pur essendo molto più indipendente ed autonomo rispetto ad un fido. Ma come si può adottare un gatto, ad esempio, da un gattile? Quali sono i passaggi da effettuare e di cosa tener conto in questa scelta?

L’adozione di un gatto, responsabilità e conoscenza

Avere un gatto, come qualsiasi altro animale, comporta, come abbiamo detto, diverse responsabilità, in quanto gli si deve offrire una vita dignitosa, migliore di quella di un gattile. Il primo passo da compiere, quindi, è riflettere bene se è possibile offrire tutto ciò all’animale. Se la risposta è affermativa, allora si può cominciare a prendere contatti con una di queste strutture. La si può rintracciare su internet oppure farsi consigliare da qualche amico, appassionato di animali.
Una volta presi i contatti, gli addetti del gattile probabilmente vorranno effettuare una conoscenza diretta della persona che vuole adottare un micio. Non soltanto essi offriranno consigli su come comportarsi inizialmente con lui, ma anche per valutare assieme il tipo di gatto che meglio si addice al futuro proprietario e alle sue abitudini ed esigenze. Una volta conclusosi questo incontro conoscitivo, si passerà agli aspetti burocratici ed ai documenti da compilare.

Moduli e visite

Come per ogni passaggio formale, ci saranno dei moduli da scrivere e firmare, in cui, tra le altre cose, ci si impegna a trattare e custodire nel migliore dei modi il gatto e ad essere scrupoloso e puntuale a somministrargli i vaccini richiesti. Anche se, all’interno della struttura, già il felino sarà stato sottoposto ad un’attenta cura da questo punto di vista. Una volta firmati i documenti richiesti e scelto l’animale, non resta che portarlo a casa.
Da adesso in poi, sia per il gatto che per il suo proprietario, inizierà una nuova vita, in cui ci si dovrà conoscere, abituare alla compagnia reciproca, ma sicuramente sarà migliore per entrambi. In genere, comunque, inizialmente e per un certo periodo di tempo limitato, gli esperti del gattile effettueranno visite periodiche nella nuova residenza del felino, per controllarne la salute e l’adattamento alla nuova vita.